DiarioColombia…ritorno alle origini!

18 07 2008

Un anno fa partivamo, via Caracas, alla volta di Bogotà: cinque amici, un’associazione (Ipo) a supportarci nel progetto e parecchia voglia di capirci qualcosa attraverso l’esperienza “in presa diretta”.

Il progetto si è rivelato tanto mutevole e polimorfo da assumere le sembianze di un blog d’informazione “vivo e vegeto” ben oltre il tempo previsto, da questa esperienza gli altri ragazzi hanno maturato progetti differenti sul tema della cooperazione dal basso di cui arriverà a breve un contributo su queste pagine; Ipo continua il suo meritevole lavoro in Colombia e non solo, nonostante le tante peripezie di questi tormentati mesi.

Cogliamo quest’occasione, un anno di vita, per fare un passo indietro alle origini di DiarioColombia: riproponiamo oggi una weblografia ragionata sull’impatto sociale del marchio Coca-Cola in AmericaLatina; nient’altro che una collezione ragionata e documentata d risorse ed indirizzi per una riflessione collettiva attorno alla relazione tra sindacalismo e spudoratezza del tanto conclamato Brand

Coca Cola – Coca Cosa?

Published on 03/27,2007 on colombia.noblogs.org

Una essenziale “Weblografia” per un primo inquadramento della questione “Coca-Cola” nella complessità delle problematiche sociali, politiche ed ambientali dell’attualità colombiana.

Navigando nei link proposti troverete reti di boicottaggio, dossier, articoli, e materiali utili ad approfondire il ruolo attivo del marchio probabilmente più conosciuto al mondo nella cancrena della politica sindacale in Colombia.


“Dietro al marchio Coca-Cola c’è una multinazionale nata nel 1891, ottavo gruppo alimentare del pianeta, con filiali in più di 30 Paesi e 56.000 dipendenti, […] 300 marchi diversi e nel 2001 ha fatturato 20 miliardi di dollari. Un vero gigante, che da molti anni è però al centro di vibranti polemiche da parte di associazioni umanitarie e di difesa dei diritti umani. L’accusa contro i vertici della multinazionale è pesantissima: quella di essere i mandanti di omicidi di sindacalisti colombiani. Il SINALTRAINAL, sindacato colombiano delle imprese imbottigliatrici di Coca-Cola e Nestlè conta tra le sue fila ben 14 dirigenti assassinati, 2 esiliati, 48 sfollati e 2 desaparecidos solo negli ultimi 10 anni”.

Stampa Alternativa – 2006


Buona Lettura…

Il libretto di controinformazione “Cosa Cosa? – conoscerla per evitarla” in versione informatica (in formato .pdf),

http://www.stampalternativa.it/liberacultura/books/cocacosa.pdf

Leggi il seguito di questo post »

Annunci




Colombia, un paese in vendita (CocaCola, Nestlè e tutti gli altri…)

6 05 2008

Ancora una volta, dopo l’incontro pubblico del 22 aprile, di cui abbiamo parlato qui, proviamo a sfruttare un po’ questo blog per rilanciare i (pochi) appuntamenti milanesi in tema Colombiano.

Giovedì 29 maggio 2008, a partire dalle ore 20,30, sempre presso il negozio civico dell’Associazione ChiaAaMilano, in Largo Corsia dei Servi, 11 si terrà un incontro pubblico con proiezione del documentario Cocacola e Nestlè in Colombia andato in onda su Raitre a “C’era una volta”. La proiezione sarà seguita da un intervento dell’autore Silvestro Montanaro.

Seguiranno interventi di:

Rubén Pardo -rappresentante della rete italiana di solidarietà con le comunità di pace colombiane “Colombia vive”

Francesca Casella – direttrice di Survival International Italia

Adriana ZegaCoordinamento Nord Sud del Mondo, collaboratrice della Red de Hermandad y Solidaridad-Colombia

Coordina: Sandra CangemiCoordinamento Nord Sud del Mondo

Promuovono l’iniziativa: Coordinamento Nord Sud del Mondo – SdL Intercategoriale – Survival International Italia

Per info: 335.7745510