No à la guerra – 1

9 03 2008

In questi giorni di tensione stemperata, in attesa di continuare il discorso sospeso dall’articolo precedente, ci piaceva l’idea di seguire traducendo alcuni contributi tratti da Indymedia…Il primo, a firma collettiva “Anarchici ed antimilitaristi del Latinoamerica e del Caribe”, è parte di un appello composto di due documenti e di cui stiamo svolgendo la traduzione; li potete trovare entrambi in castigliano su Indy-Lombardia.

Contro la minaccia di un conflitto armato che coinvolge i governi della Colombia, dell’Ecuador e del Venezuela, noi, anarchici e antimilitaristi del continente, cominciamo a mobilitarci a parole e a fatti per ripudiare quella che si prefigura come una mostruosa aggressione del potere statale contro i nostri popoli. Ecco due documenti che chiamano ad opporsi ad una simile barbarie.

1. Dichiarazione degli antimilitaristi del Latinoamerica: Non abbiamo bisogno di un’altra guerra!

Non abbiamo bisogno di un’altra guerra. Noi, obiettori ed obiettrici di coscienza e antimilitaristi di Ecuador, Colombia, Venezuela e di tutta l’America Latina e del Caribe, uniti, ci rifiutiamo con decisione di partecipare ad una scalata bellica che sfoci in una guerra che, di nuovo, indende dividerci. Ne abbiamo già abbastanza della fame, della corruzione, del militarismo esacerbato, dell’indegno costo della spesa militare, dell’insicurezza delle nostre vite, del continuo schiaffeggiare i diritti umani da parte dei nostri governanti, per permettergli di regalarci un nuovo conflitto armato.

Una guerra fortificherà solo i rispettivi nazionalismi dei paesi in conflitto, aumentando la xenofobia già presente nei nostri paesi. Fortificherà le Forze Armate che troveranno un’altra ragione per incrementare i loro bilanci, e servirà a nascondere una volta di più i problemi che ci affliggono come popoli latinoamericani e del Caribe: lo sfruttamento indiscriminato ed incontrollato delle nostre risorse, gli altissimi livelli di disoccupazione, la discriminazione e la violenza sulle donne, la corruzione e la mafia del potere, le comunità “desplazate” a causa dei conflitti o per lasciare posto alle monoculture agricole e forestali, il razzismo e la discriminazione di classe, etc.

Niente di tutto ciò si risolverà con la guerra.

Al contrario, significherà che questi problemi aumenteranno come sono aumentati in ogni dittatura o guerra civile.

Una guerra tra stati latinoamericani è, allo stesso tempo, una conflagrazione civile tra popoli fratelli, condotti al massacro da governi militaristi tanto di destra quanto di sinistra. Gli unici vincitori di uno scontro fratricida tra fratelli e sorelle sono i commercianti globali di armi, che dagli stati Uniti alla Federazione Russa, costruiscono laboratori di guerra e oppressione nei nostri paesi, passati sotto eufemismi come “Plan Colombia”.

Diciamo no alla guerra e ai suoi preparativi. No al rafforzamento di qualsiasi militarismo, sia esso di destra o di sinistra.

Si all’autonomia dei popoli e delle loro lotte. Si alla fratellanza latinoamericana.

Chiamiamo ad un’azione congiunta contro il militarismo e la guerra, partendo dalla nostra convinzione di continuare a lavorare uniti per la promozione della giustizia e della solidarietà, fuori dalle caserme, in ognuno dei nostri paesi.

Antimilitaristi del Latinoamérica e del Caribe


Azioni

Information

One response

9 03 2008
diggita.it

No à la guerra – 1 « diario dalla colombia

Contro la minaccia di un conflitto armato che coinvolge i governi della Colombia, dell’Equador e del Venezuela, noi, anarchici e antimilitaristi del continente, cominciamo a mobilitarci a parole e a fatti per ripudiare quella che si prefigura come un…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: