L’anniversario di Ingrid, e le notizie della “semana”.

26 02 2008

Tre giorni fa cadeva “l’anniversario” dei 6 anni dal rapimento di Ingrid Betancourt, con inevitabile profusione di articoli di indignazione e l’augurio che tutto si concluda per il meglio. A ben vedere c’è un passaggio, in tutta questa storia, che giornalisti e commentatori vari sembrano costantemente dimenticare. Nell’impercettibile scarto che separa desideri e realtà c’è tutta la storia (cronologia) di questo insolito sequestro ed il ruolo che, a sei anni di distanza, esso rappresenta per l’organizzazione armata delle Farc…a breve pubblicherò un articolo sull’argomento, intanto aggiornatevi con quest’ultimo numero della nostra rassegna stramba. Mentre l’UE, approfittando dell’attenzione mediatica sul tema, pubblica un improbabile appello per la liberazione unilaterale di tutti gli ostaggi, seguono i preparativi della giornata di mobilitazione del Movimiento de Victimas, indetta per il 6 marzo (ne abbiamo parlato qui e qui).

Un interessante articolo di LatinoAmerica ci parla della reazione dei più importanti paesi dell’america Latina alla dichiarazione unilaterale d’indipendenza del Kosovo. Indipendenza subito approvata dall’Italia che, per la terza volta in quindici anni, si attesta”paese capofila” (a braccetto con Germania e Vaticano) nel sostegno a progetti d’indipendenza che nulla hanno a che vedere con il rispetto delle norme del diritto internazionale e la pacificazione dell’area balcanica.

Popolazioni già duramente provate da divisioni etniche, politiche e religiose (ri-emerse violentamente con la caduta della Federazione Jugoslava) permangono in balia dei capricci dei nostri leader politici, e ancora più economici; l’indipendenza Kosova riproduce così il modello del “precedente-non-precendente”, come dire che la politica internazionale si può gestire con la filosofia: “a sto giro è andata così, ma non capiti mai più”…così la Slovenia nel ’91, così la Croazia sul finire del secolo.

Mentre gli Stati Uniti ratificano la scelta per opportunità politica, arrivano i “No” dai paesi del sud del continente, perché? Leggetevi l’articolo.

Secondo l’agenzia AdnKronos (23/2) un portavoce delle Farc avrebbe annunciato la liberazione, ormai prossima, dell’ex-senatore Jorge Eduardo Gechem attraverso la mediazione Venezuelana, resa però incerta dalle operazioni militari in corso da parte Colombiana.

Infine l’approfondimento di GiroDiVite sul problema irrisolto dell’utilizzo di bambini negli scenari di conflitto; andiamo a concludere con la “storia” di David Bohn, militare olandese al servizio della lotta alla guerriglia in Colombia…o no? Ce ne parla qui Bogotalia.


Azioni

Information

2 responses

26 02 2008
diggita.it

L’anniversario di Ingrid, e le notizie della “semana”.

L’ultimo numero della rassegna stampa quasi-settimanale di DiarioColombia, informazioni e aggiornamenti dal conflitto Colombiano con un occhio di riguardo all’anniversario del sequestro di Ingrid Betancourt ed un altro all’indipendenza della Kosova….

1 03 2008
Doppiafila

Ciao Diario, grazie del link. Quando non posso aggiornare il blog leggo il vostro! Un saluto, Doppiafila

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: