la storia di luis carlos

23 07 2007

luis carlos angarita rincon, ragazzo di 25 anni, sposato con due figli, è stato rapito dall’esercito il 16 luglio mentre raggiungeva un creditore attraversando la giungla. fu torturato fino alla morte avvenuta il 17 luglio presso la vereda (fattoria) di Los Angeles, nella regione di San Pablo. come al solito, per assicurarsi l’impunità giuridica, i militari hanno contraffatto il cadavere, travestendolo da guerrigliero. famigliari e amici hanno rilasciato più e più dichiarazioni sul suo lavoro e la sua quotidianità, assolutamente lontani dall’appartenenza a qualsivoglia gruppo armato. la comunità è riuscita ad ottenere il recupero del cadavere. non ci sono segni di armi da fuoco. gli è stata strappata la pelle delle braccia e dei glutei. perchè era un campesino, di una comunità resistente.

per chi sa minimamente lo spagnolo, il link all’articolo completo di prensa rural

anche questo è quello che succede in colombia.

oggi, raccontando il fatto, al membro di cahucopana che ci parlava è tornato in mente un episodio.

2004. due ragazzi, 16 e 21 anni, vengono presi dall’esercito mentre rientravano in comunità. il ragazzo di 16 anni nota i movimenti col fucile di uno dei soldati, e scappa. l’altro ragazzo, carlos maria, viene ucciso. il ragazzo di 16, raggiunta la comunità, racconta l’accaduto. subito la comunità si mobilita, e subito accorre al luogo del delitto, trovando ancora membri dell’esercito. riescono a scattare foto e a fare un video. il tutto, chiedendo indietro il corpo e cercando di proteggere il ragazzo scappato che i militari richiedevano indietro in quanto terrorista.


Azioni

Information

One response

23 07 2007
Doppiafila

Grazie…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: